.. ..
News
Libro bianco sulla Nuova politica regionale 
03.08.20

Nel libro bianco sulla Nuova politica regionale (NPR) alcuni professionisti del settore, nonché rappresentanti della politica, dell’economia, della scienza, dei media, dell’amministrazione e delle associazioni professionali tracciano il loro quadro sul futuro della politica regionale.

 


 

Libro bianco sulla politica regionale

Berna, il 30.07.2020 - È uscito il libro bianco della SECO sulla politica regionale. 28 autori provenienti dal mondo della pratica, della politica, della scienza, dei media, dell’amministrazione e di diverse associazioni hanno delineato attraverso 26 contributi la loro visione della futura politica regionale. Il libro bianco intende lanciare la discussione sulla politica regionale di domani e fornire alcuni spunti di riflessione per il suo sviluppo.

 

Promuovere le regioni, rafforzare la Svizzera: dal 2008 con la Nuova politica regionale (NPR) Confederazione e Cantoni hanno finanziato oltre 2000 progetti per incentivare l’economia delle aree rurali, delle regioni di montagna e delle regioni di confine del nostro Paese. Le sfide cambiano continuamente, in particolare negli ultimi anni a causa della digitalizzazione, dell’apprezzamento del franco o ancora della pandemia di COVID-19. Come incide tutto questo sul futuro della politica regionale? In quali regioni questa politica deve svolgere i suoi effetti? In che modo continuerà ad aiutare gli operatori locali a trasformare attivamente le aree rurali, le regioni di montagna e le regioni di confine in aree economiche, lavorative, abitative, ricreative e naturali dinamiche e interessanti? Chi deciderà i contenuti e le strategie dello sviluppo regionale e a chi dovrà rendere conto la politica regionale? Per lanciare la discussione la SECO ha posto queste domande ad alcuni esponenti del mondo della pratica, della politica, dell’amministrazione, della scienza, dei media e di diverse associazioni che hanno delineato attraverso 26 brevi contributi la loro visione della futura politica regionale.

 

Si parla, ad esempio, della costruzione di living lab come luoghi di sperimentazione in cui testare idee innovative, ma anche di una maggiore considerazione dei criteri di sostenibilità o del rafforzamento degli enti per lo sviluppo regionale in qualità di coordinatori e «guardiani». Le proposte relative agli ambiti in cui la politica regionale dovrebbe intervenire vanno dalla richiesta di concentrarsi sulle regioni strutturalmente più deboli fino a quella di estendere il perimetro di promozione ai grandi agglomerati e quindi all’intera Svizzera. Anche per quanto riguarda le potenzialità di sviluppo che la futura politica regionale dovrebbe incentivare la gamma è molto ampia. Gli autori consigliano di puntare di più sulle innovazioni sociali, di sfruttare in modo mirato le possibilità offerte dalle nuove tecnologie e dalla digitalizzazione e di sperimentare nuovi modelli di interazione tra città e campagna.

 

I contributi del libro bianco sulla politica regionale arricchiscono il dibattito sull’orientamento dello sviluppo regionale e ispirano tutte le persone che desiderano impegnarsi attivamente nel futuro della propria regione e di tutto il Paese. Nel libro bianco i responsabili della politica regionale – SECO, Cantoni e regioni – troveranno spunti e suggerimenti per impostare il programma pluriennale NPR 2024-2031. I preparativi sono già iniziati e proseguiranno nei prossimi mesi con la partecipazione delle cerchie interessate.

 

Se volete associarvi alla discussione e condividere le vostre idee il modo più semplice per farlo è attraverso LinkedIn. Pubblicate le vostre proposte direttamente nel nostro gruppo «Public Regional Management», dove troverete una community di operatori regionali aperti a nuovi spunti e suggerimenti.

 

Gli articoli sono stati redatti nella lingua del rispettivo autore. È possibile scaricare la pubblicazione cliccando qui.

Archivio >

.. ..
.. ..